domenica 30 novembre 2008

Arkeo sperimentale nuragica

Il laboratorio Piras vanta anni di ricerca e studio necessari per la realizzazione di figure bronzee di periodo nuragico, che prevedono, oltre le conoscenze chimico/fisiche dei materiali e delle tecniche di fusione, una grande capacità interpretativa, dal punto di vista artistico e artigianale; amalgamando questi requisiti indispensabili, che derivano dalla tradizione millenaria tramandata di padre in figlio, è possibile riprodurre i bronzetti, che rispettano canoni precisi e seguono minuziosi filoni stilistici.

La ricerca, che ha visto la partecipazione di studiosi e archeologi, ha restituito dati e confronti applicati precisamente per il proporzionamento e la riproduzione fedele delli stessi, ottenuta con i procedimenti e le conoscenze di un tempo.


Questa sperimentazione è di grandissima importanza in quanto consente di avvicinarsi il più possibile alle conoscenze e al pensiero artistico/religioso del periodo, apportando alla scienza un sostanziale contributo dal punto di vista della tecnologia e delle maestranze del periodo in esame , mettendo, inoltre, in evidenza strumenti e utensilerie dell'ambito quotidiano.

I bronzi inoltre hanno consentito la realizzazione di armi, utensilerie e indumenti, in base alla rappresentazione degli stessi, arricchendo maggiormente la consapevolezza che non si trattasse di un popolo primitivo o barbaro, ma, al contrario, di una società composta da diverse maestranze e gerarchie unite per l'interesse comune, delle quali, tecnologie e esperienze erano condivise in tutta la Sardegna.

Questa precisione nella riproduzione fà sì che i manufatti proposti dal laboratorio Piras siano i migliori per quanto riguarda la musealizzazione aggiungendo un significativo apporto didattico e visivo con gli occhi del passato.

Avere i reperti come nuovi ha permesso inoltre di invalidare vecchie teorie e di rafforzarne altre, in quanto la sperimentazione è, e deve essere, lo strumento essenziale per la collocazione cronologica dei reperti, o per un ricollocamento temporale delle conoscenze.

Lo scopo primo del laboratorio Piras è quello di ridare "lucentezza" al periodo nuragico, sia visivamente che storicamente, potrete infatti trovare decine di riproduzioni fedeli di bronzi nuragici , di utensili e armi.
Incoraggiamo i lettori a visitare il sito sotto linkato e vedere che estetica perfetta legata al nuragico si esplichi dall'arte di questi artisti sardi
Reazioni:

0 commenti: